mercoledì 15 novembre 2017

RECENSIONE || Voglio fare lo scrittore, manuale attivo per giovani scrittori, fumettisti e giornalisti.

In quanti di noi almeno una volta da piccoli non ha pensato di scrivere un racconto, una
favola o una storiella? Io si, me lo ricordo benissimo, su uno di quei quaderni Pigna dalla copertina rigida. La storia era breve, zoppicante e male assortita ma ricordo che l'idea di fondo fosse legata a una bambola stregata che compariva sul ponte di Brooklyn per uccidere i passanti. Insomma una Annabelle a metà, piuttosto male in arnese comunque.



La mia passione si è spenta quasi immediatamente, il racconto non reggeva e non avevo idea di come proseguire, che tema scegliere per il racconto successivo e come costruire i personaggi. Mi è capitato tra le mani un manuale adatto ai giovani aspiranti scrittori, fumettisti, giornalisti con tips furbi ma semplici e una dotazione completa per entrare come si deve nel ruolo desiderato.

Ecco il volume pubblicato da Editoriale Scienza, una casa editrice di libri per bambini che personalmente trovo tra le più interessanti e utili per quanto riguarda scienze e curiosità. In questo caso "Voglio fare lo scrittore, manuale attivo per giovani scrittori, fumettisti e giornalisti" (24 pagine, 17,90 euro) è un libro divertente e stimolante per iniziare a buttare giù qualche idea senza scoraggiarsi se non si realizza nell'immediato il nuovo bestseller mondiale, un fumetto in stile Zerocalcare o un articolo bramato dal Times.






Sono consigli pratici, incoraggianti ed effettivamente utili. In "Come diventare un grande scrittore" il suggerimento evidenziato è quello di scrivere ogni giorno -"ricorda che è la sua storia e che nessuno può raccontarla meglio di te."- incorporando anche materiale preziosissimo per lo scopo: Un Libro. Esatto, un libro su cui trascrivere la storia quando sarà completata e corretta. Ovviamente sono presenti anche le immancabili parti del libro per formare uno scrittore non solo fantasioso ma anche competente nelle parti più pratiche.






Anche per quanto riguarda i giovani fumettisti ci sono delle belle dritte, dalle basi (come gestire le nuvolette) a cose più complesse come scegliere le giuste parole onomatopeiche e soggetti facilmente trasportabili nelle vignette. In questo caso il materiale consiste in una bozza bianca per un fumetto, gli stencil per creare fantesche nuvolette e delle vignette da completare; insomma un kit completo!


Gli aspiranti giornalisti hanno più da lavorare ma una serie fantastica di consigli su cosa serve, come gestire una notizia, come organizzare una redazione e realizzare una prima rivista. Anche in questo caso si inizia da cose pratiche e basilari come procurarsi un taccuino ed essere molto curioso su ogni fatto della vita quotidiano, ritagliare gli articoli preferiti e leggere tanto, fino all'impaginazione di una rivista, materiale cartaceo compreso nel volume. Naturalmente, quale giornalista non ha una tessera stampa? Per me una delle cose più divertenti e carine del materiale del libro.


Non ci si può che sbizzarrire e allenare per seguire una passione con scientificità e ordine, con consigli pratici che aiutano a non incartarsi alla prima difficoltà e cedere alla frustrazione; sicuramente un libro che stimola ad essere attivi e curiosi. Sarà una strenna apprezzatissimi per giovani ragazzi curiosi e che io terrò in serbo per Gabriele!




Nessun commento:

Posta un commento